Escursionismo in Liguria: le schede dei monti

HOMEPAGE ESCURSIONISMO IN LIGURIA

Armetta m. 1739 Dubasso m. 1538

Sugli itinerari descritti l'autore ha cercato di essere preciso per quanto possibile. Tuttavia non si assume alcuna responsabilità e raccomanda la consultazione delle carte escursionistiche.
Per questa escursione si consiglia la CARTA DEI SENTIERI E DEI RIFUGI N.15 - ALBENGA ALASSIO SAVONA - ISTITUTO GEOGRAFICO CENTRALE

Gli itinerari e le cartine

MADONNA DEL LAGO (1008) - MONTE DUBASSO (1538) - MONTE ARMETTA (1739)

Tempo di salita: ore 2 al Monte Dubasso + ore 1.15 al Monte Armetta
Tempo totale: ore 5.30



Si parte dalla località Madonna del Lago (1008) 3 km sopra il paese di Alto in Val Pennavaira e, dopo un centinaio di metri di asfalto, si svolta a destra su una pista sterrata. Entrati in una bellissima faggeta occorre prestare attenzione ad un bivio a sinistra: si imbocca infatti un sentierino (segnavia triangolo rosso ) che sale deciso nel bosco. Dopo un lungo diagonale il sentiero attraversa a mezzacosta la testata del selvaggio vallone del Rio Croso. A quota 1350 mt circa occorre fare attenzione ad un bivio poco evidente (da prendere a sinistra): da qui la traccia segnata (segnavia ) rimonta ripidissima il costone occidentale del Monte Dubasso fino a raggiungerne la vetta (1538).
Dalla cima si scende sul versante opposto attraverso dolci pendii prativi (segnavia due pallini rossi ) fino ad incontrare l'Alta Via dei Monti Liguri (segnavia ): in breve si raggiunge il Colle San Bartolomeo d'Ormea (1439) sullo spartiacque Tanaro-Pennavaira. Dal colle, seguendo il tracciato dell'Alta Via (a cui si aggiunge il quadrato rosso ), si perviene al ripiano di Casa Pian del Colle (Cà del Cian, 1481). L'itinerario sale infine in direzione dell'Armetta e sbuca sulla dorsale a est della cima. Con bel percorso di crinale si arriva al cippo di pietra sul Monte Armetta (1739).
Al ritorno si scende al Colle San Bartolomeo d'Ormea dove si imbocca la sterrata per Madonna del Lago (segnavia quadrato rosso ). Si percorre un bel tratto di strada finchè, in corrispondenza di alcune cascine (Case Fontane, 1161), la si abbandona per seguire su sentiero (segnavia ) che riconduce direttamente alla Madonna del Lago.


COLLE DI CAPRAUNA (1379) - MONTE ARMETTA (1739)

Tempo di salita: ore 1,30
Tempo totale: ore 2.45



Dal Colle di Caprauna (1379), raggiungibile in 40 km da Albenga, si imbocca un sentiero che sale sul filo del crinale all'interno di un bellissimo lariceto. Dopo circa 20 minuti di cammino si incontra l'Alta Via dei Monti Liguri (segnavia ) proveniente da sinistra dal sottostante Passo di Prale. Si seguono ora i segnali dell'Alta Via che tagliano a mezzacosta, sul versante della Pennavaira, le pendici orientali del Monte della Guardia (1654, raggiungibile in 10 minuti seguendo una labile traccia segnata con dei bollini rossi). Poi, in leggera discesa, si perviene alla depressione della Colla Bassa (1574). Da qui, percorrendo l'ampia e dolce dorsale prativa, si sale alla cima del Monte Armetta (1739).
 
Le immagini
In prossimità della cima dell'Armetta: sullo sfondo il Pizzo d'Ormea - 17 febbraio 2005
Sulla cima dell'Armetta - 17 febbraio 2005
Il cippo di pietre in vetta all'Armetta - 17 febbraio 2005
Il laghetto di Madonna del Lago coperto di ghiaccio - 17 febbraio 2005
La Casa Pian del Colle (o Cà del Cian) lungo il sentiero tra il Colle San Bartolomeo d'Ormea e l'Armetta - 17 febbraio 2005
Il Santuario della Madonna del Lago, 5 km sopra il paese di Alto in Val Pennavaira - 15 febbraio 2007
La croce del Monte Dubasso e, sullo sfondo, il Pizzo d'Ormea - 15 febbraio 2007
La dorsale sommitale dell'Armetta e, sullo sfondo, il Pizzo d'Ormea - 15 febbraio 2007
Il ripiano prativo di Cà del Cian sotto il Monte Armetta - 15 febbraio 2007
Il Santuario della Madonna del Lago - 15 febbraio 2007
Vista sul Dubasso (versante est) all'uscita dal selvaggio Vallone del Rio Croso - 13 marzo 2008
Vista sul Mindino salendo verso il Dubasso - 13 marzo 2008
Il Pizzo d'Ormea e l'Antoroto dal Dubasso - 13 marzo 2008
In vetta al Monte Dubasso - 13 marzo 2008
Il Colle San Bartolomeo d'Ormea - 13 marzo 2008
Il pianoro di Cà del Cian ricoperto di neve - 13 marzo 2008
Tra Cà del Cian e l'Armetta: il crinale innevato in prossimità della cima - 13 marzo 2008
Il pendio finale che conduce sulla cima dell'Armetta - 13 marzo 2008
Paline segnaletiche e cippo di pietre sul Monte Armetta - 13 marzo 2008
Il Colle di Caprauna, da dove parte il sentiero di cresta per il Monte Armetta - 9 maggio 2009
Il Monte Frontè visto dal sentiero sopra il Colle di Caprauna - 9 maggio 2009
Panorama verso il Pizzo d'Ormea dall'itinerario di cresta che dal Colle di Caprauna sale all'Armetta - 9 maggio 2009
Salendo all'Armetta dal Colle di Caprauna: panorama sulla catena delle Liguri innevate dal Saccarello alla Bertrand. Le nuvole basse provenienti da sud non riescono a scollinare la dorsale di spartiacque - 9 maggio 2009
Salendo lungo la dorsale sul versante ovest dell'Armetta - 9 maggio 2009
La Colla Bassa, sull'itinerario di cresta Colle di Caprauna-Monte Armetta - 9 maggio 2009
Il panorama dall'Armetta verso Ovest - 9 maggio 2009
L'abitato di Ormea dalla vetta dell'Armetta - 9 maggio 2009
Il cippo in vetta all'Armetta e sullo sfondo il Pizzo d'Ormea - 9 maggio 2009
Il Monte della Guardia (1654): l'itinerario Colle di Caprauna-Armetta passa poco sotto questa cima (sul versante sud). La croce di vetta è comunque raggiungibile in pochi minuti - 9 maggio 2009
La croce posta in vetta al Monte della Guardia (1654) - 9 maggio 2009
Lo scosceso versante settentrionale del Monte della Guardia - 9 maggio 2009
Il bel lariceto sopra il Colle di Caprauna - 9 maggio 2009
Il Dubasso e l'Armetta dal Colle del Prione - 3 ottobre 2009
Salendo al Dubasso lungo il vallone del Rio Croso. Sullo sfondo dietro la Rocca Battaglina, appena visibile nella luce che lo confonde con il cielo, la sagoma del Galero - 21 aprile 2011
Verso la vetta del Dubasso - 21 aprile 2011
La vetta del Dubasso - 21 aprile 2011
Dal Dubasso verso il Colle San Bartolomeo - 21 aprile 2011
Dal Dubasso verso il Colle San Bartolomeo - 21 aprile 2011
Il Colle San Bartolomeo - 21 aprile 2011
Il cippo dell'Armetta ancora lontano ma già visibile. Dietro, sullo sfondo, il Pizzo d'Ormea - 21 aprile 2011
In vetta all'Armetta - 21 aprile 2011
Madonna del Lago - 21 aprile 2011
Il bellissimo lariceto poco sopra il Colle di Caprauna - 25 aprile 2011
L'ottima segnaletica lungo l'itinerario Colle di Caprauna-Armetta - 25 aprile 2011
Il bosco di conifere poco sotto il Monte della Guardia - 25 aprile 2011
La cima arrotondata dell'Armetta fotografata dalla Colla Bassa - 25 aprile 2011
Il borgo medievale di Ormea visto dall'Armetta - 25 aprile 2011
Scendendo dall'Armetta verso il Colle di Caprauna: al centro della foto il Monte della Guardia - 25 aprile 2011
Il Colle di Caprauna che si trova sullo spartiacque Pennavaira-Arroscia - 25 aprile 2011
Il bellissimo lariceto poco sopra il Colle di Caprauna - 25 aprile 2011
Bivio poco sopra la strada provinciale. A sinistra si scende al Colle di Caprauna sullo spartiacque Pennavaira-Arroscia. L'Alta Via si dirige invece a destra verso il poco accentuato Passo di Prale ed il più lontano Colle di Nava - 25 aprile 2011
Salendo al Dubasso attraverso il selvaggio Vallone del Rio Croso - 29 marzo 2012
Il Monte Galero visto dalle pendici del Dubasso - 29 marzo 2012
Il Bric Mindino fotografato dalle pendici del Monte Dubasso - 29 marzo 2012
Scendendo dal Monte Dubasso verso il Colle San Bartolomeo: sullo sfondo il Pizzo d'Ormea - 29 marzo 2012
Il Colle San Bartolomeo d'Ormea - 29 marzo 2012
Il grosso cippo in pietra sul Monte Armetta - 29 marzo 2012
L'ampia conca prativa di Piano del Colle (foto di Paola Burlando) - 29 marzo 2012
Il piccolo specchio d'acqua di Madonna del Lago - 29 marzo 2012
Grossi nevai resistono ancora sull’Alta Via sotto la cima dell’Armetta - 21 aprile 2013
L’ampio crinale di spartiacque che dall’Armetta scende in direzione sud verso il Colle di Caprauna: al centro il Monte della Guardia - 21 aprile 2013
L’acrocoro sommitale dell’Armetta: sullo sfondo il crinale Frontè-Saccarello bianco di neve - 21 aprile 2013
Il bel Rifugio Pian dell’Arma: completamente ristrutturato, si trova sotto la barricata rocciosa della Rocca dell'Arma ai piedi del Monte della Guardia. Una buona sterrata lo collega alla sottostante provinciale mentre un sentiero segnato con tacche bianco-rosse (Via Alpina) scende al paese di Caprauna - 21 aprile 2013
La Rocca Battaglina dal Vallone del Rio Croso. Sullo sfondo il Monte Galero (foto di Claudio Bertolini) - 6 giugno 2013
La croce in vetta al Monte Dubasso - 6 giugno 2013
Scendendo dal Monte Dubasso verso il Colle San Bartolomeo d'Ormea - 6 giugno 2013
Una mandria di mucche al pascolo al Colle San Bartolomeo d'Ormea (foto di Claudio Bertolini) - 6 giugno 2013
Cartelli segnaletici al Colle San Bartolomeo d'Ormea (foto di Claudio Bertolini) - 6 giugno 2013
Prati fioriti a Pian del Colle dove si trova la vecchia casa ormai abbandonata di Cà del Cian - 6 giugno 2013
Il paese di Alto con il castello medioevale (foto di Claudio Bertolini) - 6 giugno 2013
Lo specchio d'acqua di Madonna del Lago. L'antica chiesa, la cui struttura risale al 1600, oggi ospita una locanda, mentre il Santuario (a destra nella foto) è della fine del 1800 - 6 giugno 2013
Il borgo di Alto con la chiesa e l'imponente Castello dei Cepollini (foto di Claudio Bertolini) - 6 giugno 2013
Salendo da Madonna del Lago verso il Monte Armetta: in alto a destra il Colle San Bartolomeo d’Ormea - 22 febbraio 2014
Sulla cresta dell’Armetta poco sotto l’anticima orientale. Sullo sfondo il Monte Galero - 22 febbraio 2014
L’anticima orientale del Monte Armetta - 22 febbraio 2014
La cima dell’Armetta abbondantemente innevata e, in alto a destra, il Pizzo d’Ormea - 22 febbraio 2014
Panorama verso l’Antoroto dall’altipiano sommitale dell’Armetta - 22 febbraio 2014
La palina in legno che indica la cima dell’Armetta quasi sepolta dalla neve - 22 febbraio 2014
Il bel pilone in pietra sul Monte Armetta: in basso la Valle del Tanaro scende in direzione di Garessio - 22 febbraio 2014
L’abitato di Ormea visto dall’Armetta. In alto, nel cielo limpido, si staglia la dorsale Pizzo-Antoroto - 22 febbraio 2014
Scorcio panoramico dalla cima dell’Armetta: il fondovalle Tanaro sfila verso oriente in direzione di Garessio - 22 febbraio 2014
Il Monte Galero fotografato dall’Armetta e, sulla destra, il Carmo di Loano - 22 febbraio 2014
Il grande pianoro di Cà del Cian (o Casa Pian del Colle) alle pendici orientali dell’Armetta - 22 febbraio 2014
L’antica Cà del Cian (o Casa Pian del Colle) che si incontra nella salita tra il Colle San Bartolomeo d’Ormea e il Monte Armetta - 22 febbraio 2014
Il bel pianoro di Cà del Cian (o Casa Pian del Colle) ricoperto da un buon manto nevoso - 22 febbraio 2014
Antica baita di pastori nella conca tra i monti Pesauto e Dubasso (in alto a destra) - 22 febbraio 2014
Il Santuario di Madonna del Lago sulle sponde dell’omonimo specchio d’acqua: la località è situata 3 km sopra il paese di Alto in Val Pennavaira - 22 febbraio 2014
L’Alta Via presso il Colle San Bartolomeo d’Ormea - 1 febbraio 2015
La Cà del Cian (o Casa Pian del Colle) con il Monte Galero sullo sfondo - 1 febbraio 2015
La sommità dell’Armetta vista dall’anticima orientale e, sullo sfondo, il Pizzo d’Ormea - 1 febbraio 2015
La cresta dell’Antoroto vista dal Monte Armetta - 1 febbraio 2015
Il bel pilone in pietra posto sulla cima dell’Armetta - 1 febbraio 2015
Panorama sul centro di Ormea e sulla dorsale Pizzo-Antoroto dal Monte Armetta - 1 febbraio 2015
Il Monte Galero fotografato dall’Armetta; in basso a destra il Carmo di Loano - 1 febbraio 2015
Il bel pianoro di Cà del Cian (o Casa Pian del Colle) alle falde orientali dell’Armetta - 1 febbraio 2015
Il piccolo specchio d’acqua di Madonna del Lago parzialmente gelato - 1 febbraio 2015
Il Monte della Guardia (al centro) e il Monte Armetta (a sinistra) visti dal crinale di spartiacque presso il Bocchino di Semola - 6 gennaio 2016
Le due grandi pale eoliche situate al Passo di Prale, poco sotto la strada provinciale di Caprauna - 6 gennaio 2016
Panorama sulle montagne dell’alta Val Tanaro dalle pendici meridionali del Monte della Guardia - 6 gennaio 2016
Sull’Alta Via dei Monti Liguri poco sotto la cima dell’Armetta (versante sud-ovest) - 6 gennaio 2016
Il pilone in pietra sulla cima dell’Armetta e, alle sue spalle, il Pizzo e il Conoia con un velo di neve - 6 gennaio 2016
Panorama su Ormea dal Monte Armetta: in alto a sinistra, il Pizzo e il Conoia appena imbiancati da una spolverata di neve - 6 gennaio 2016
Scendendo dall’Armetta verso il Passo di Prale: sullo sfondo il gruppo Frontè-Saccarello scarsamente innevato - 6 gennaio 2016
Il Monte Galero visto dall’Alta Via nei pressi della Colla Bassa (pendici meridionali dell’Armetta) - 6 gennaio 2016
Il Monte Armetta e il Monte della Guardia (a destra) fotografati dalla Chiesetta di San Bernardo d’Armo (2 km sopra il Col di Nava) - 6 gennaio 2016
Salendo da Madonna del Lago verso il Monte Dubasso nel selvaggio Vallone del Rio Croso - 28 dicembre 2016
La bella mulattiera segnata con un triangolo rosso (itinerario Madonna del Lago-Monte Dubasso) tra faggi e pinnacoli rocciosi - 28 dicembre 2016
Pinnacoli rocciosi alla testata del Vallone del Rio Croso visti dall’itinerario che sale al Monte Dubasso (segnavia: triangolo rosso) - 28 dicembre 2016
In vetta al Monte Dubasso - 28 dicembre 2016
L’ampia dorsale che dal Dubasso scende al Colle San Bartolomeo d’Ormea - 28 dicembre 2016
Palina dell’Alta Via in prossimità del Colle San Bartolomeo d’Ormea - 28 dicembre 2016
Sulla spianata sommitale dell’Armetta ormai in vista della cima - 28 dicembre 2016
Panorama su Ormea dal Monte Armetta; in alto il Pizzo e, sulla destra, la costiera dell’Antoroto - 28 dicembre 2016
Panorama sul fondovalle Tanaro dal Monte Armetta - 28 dicembre 2016
Il bel pilone in pietra posto sulla cima dell’Armetta e, alle sue spalle, il Monte Antoroto - 28 dicembre 2016
Scendendo dall’Armetta verso Cà del Cian (o Casa Pian del Colle) - 28 dicembre 2016
Il nuovo itinerario segnato con un triangolo rosso che, dalle baite sotto il Colle San Bartolomeo d’Ormea, conduce alle Case Fontane attraverso un bellissimo percorso nella faggeta - 28 dicembre 2016
Il segnavia quadrato rosso (itinerario Madonna del Lago-Monte Armetta) presso le Case Fontane - 28 dicembre 2016
Panorama verso il Castell’Ermo dalla mulattiera che da Case Fontane scende a Modonna del Lago - 28 dicembre 2016
Il piccolo specchio d’acqua di Madonna del Lago in Val Pennavaira, situato 3 km sopra il paese di Alto - 28 dicembre 2016
Panorama verso la Catena del Saccarello dal sentiero dell'Alta Via sotto il Monte della Guardia con un bell'arcobaleno in primo piano - 10 settembre 2017
Salendo dalla Colla Bassa verso l'Armetta con il Monte della Guardia in fondo a destra - 10 settembre 2017
La cima allungata del Monte della Guardia poco sopra l'Alta Via: è raggiungibile con una deviazione di 10 minuti segnata con bollini rossi - 10 settembre 2017
La croce di vetta del Monte della Guardia - 10 settembre 2017
Panorama dal Monte della Guardia verso il Colle di Caprauna con la dorsale ammantata da un bellissimo bosco di larici e abeti - 10 settembre 2017
La partenza del sentiero per il Monte Armetta al Colle di Caprauna - 10 settembre 2017
Salendo al Monte Dubasso per il pittoresco Vallone del Rio Croso (segnavia: triangolo rosso) - 2 gennaio 2018
Il bellissimo sentiero che da Madonna del Lago sale al Dubasso tra faggi e pinnacoli rocciosi - 2 gennaio 2018
La croce di vetta del Monte Dubasso con il Pizzo d’Ormea sullo sfondo - 2 gennaio 2018
Sull’Alta Via tra il Dubasso e il Colle San Bartolomeo d’Ormea - 2 gennaio 2018
L’antica cascina di Pian del Colle (Cà del Cian) posta ai margini di un grande pianoro sotto la dorsale di spartiacque - 2 gennaio 2018
Sull’anticima orientale dell’Armetta spazzata da violentissime raffiche di vento - 2 gennaio 2018
Il pilone in pietra sulla cima dell’Armetta con il Pizzo d’Ormea alle spalle - 2 gennaio 2018
Panorama dall’Armetta verso levante con al centro il Monte Galero - 2 gennaio 2018
La bella mulattiera segnata con un triangolo rosso nel tratto di discesa tra le baite sotto il Colle San Bartolomeo d’Ormea e le Case Fontane - 2 gennaio 2018
Home  /  I monti  /  Fiori di montagna  /  Panorami  /  I parchi'lemiegite'  /  Cartine  / GPSDiario escursioni  /  Webcam  /  Link  /  Contatti