Escursionismo in Liguria: le schede dei monti

HOMEPAGE ESCURSIONISMO IN LIGURIA

Massiccio del Beigua

Monte Beigua (Chiesetta Regina Pacis) m. 1287 - Croce del Beigua m. 1267 - Monte Grosso m. 1265 - Bric Veciri m.1264 - Monte Ermetta m. 1267 - Monte Avzè m. 1022 - Monte Sciguelo m. 1103

Sugli itinerari descritti l'autore ha cercato di essere preciso per quanto possibile. Tuttavia non si assume alcuna responsabilità e raccomanda la consultazione delle carte escursionistiche.
Per queste escursioni si consiglia la CARTA DEI SENTIERI E DEI RIFUGI N.16 - GENOVA VARAZZE OVADA - ISTITUTO GEOGRAFICO CENTRALE

Gli itinerari e le cartine
VARAZZE (6) - MONTE BEIGUA (1287)

Tempo di salita: ore 1.45 alle Faie + ore 2.15 al Monte Beigua
Tempo totale: ore 7
Segnavia: croce rossa croce rossa 



Partenza dalla strada provinciale 542 per Sassello tra i due viadotti dell'autostrada (6) - Cappelletta del Beato Jacopo (318) - Passo Valle (367) - pendici est Bric della Forca - Passo del Muraglione (394) - Faie (456) - pendici est Monte Greppino, Monte Priafaia, Bric Montebè e Monte Cavalli - pendici sud Monte Beigua - Monte Beigua (Chiesetta Regina Pacis, 1287)

ALPICELLA (405) - CROCE DEL BEIGUA (1267)

Tempo di salita: ore 3
Tempo totale: ore 5.15
Segnavia: triangolo rosso vuoto triangolo rosso vuoto  



Partenza dalla piazza della chiesa (405) - pendici sud-ovest Monte Priafaia - pendici est Bric Montebè - pendici sud-ovest Monte Cavalli - Piano Giare dell'Olio - strada Alpicella-Beigua - Sella del Beigua (1251) - Croce del Beigua (1267)


SCIARBORASCA (210) - MONTE BEIGUA (1287)

Tempo di salita: ore 3.30
Tempo totale: ore 6.15
Segnavia: quadrato rosso



Partenza dalla piazza della chiesa (210) - pendici ovest Colle Scaggina e Montebello - pendici sud Cima Frattin - Rocche di Vatterasca (960) - Pratorotondo (1108) - pendici sud-est Monte Beigua - Monte Beigua (1287)
COLLE DEL GIOVO (516) - MONTE BEIGUA (1287)

Tempo di salita: ore 3.15
Tempo totale: ore 6
Segnavia: Alta Via dei Monti Liguri Alta Via



Partenza dal Colle del Giovo (516) - Costa Verina - Costa della Bandìa - Costa del Giancardo - pendici sud Bric Veciri - Sella del Beigua (1215) - Monte Beigua (1287)
SASSELLO (386) - MONTE BEIGUA (1287)

Tempo di salita: ore 4
Tempo totale: ore 7.15
Segnavia: due triangoli gialli triangoli gialli pienitriangoli gialli pieni da Sassello al Monte Beigua; quadrato giallo vuoto quadrato giallo vuoto dal Monte Beigua a Sassello



Salita: partenza dalla piazza del municipio (386) - Ponte sul Rio Sbruggia - pendici ovest Monte Tremmo - Colle Bergnon (816) - Casa della Bandìa (905) - Fosso della Bandìa - Costa del Giancardo - pendici sud Bric Veciri - Sella del Beigua (1251) - Monte Beigua (1287)
Discesa: Monte Beigua (1287) - Sella del Beigua (1251) - pendici sud Bric Veciri - pendici ovest Monte Ermetta - Veirera (979) - Costa Serena - Bastia Soprana - Cimitero di Sassello - Sassello (386)

PASSO DEL FAIALLO (1061) - MONTE BEIGUA (1287)

Tempo di salita: ore 3.15
tempo totale: ore 6.15
Segnavia: Alta Via dei Monti Liguri Alta Via



Partenza dal Passo del Faiallo (1061) - Rifugio Albergo "La nuvola sul mare" - Casa Tassara - Passo Vaccaria (1115) - pendici sud Rocca Vaccaria - Rifugio Argentea (Cima Pian di Lerca, 1090) - Passo Pian di Lerca - Cima del Pozzo (1103) - Piano del Bric Damè - colle sud del Bric Resonau (1086) - Prato Ferretto - pendici sud Cima Frattin - Pratorotondo (1108) - pendici sud-est Monte Beigua - Monte Beigua (1287)


PRATOROTONDO (1108) - MONTE SCIGUELO (1103)

Tempo di salita: ore 0.25
Tempo totale: ore 0.50



Si parte da Pratorotondo (1108) e si segue la stradina sterrata che scende verso sud. Alle pendici nord-occidentali dello Sciguelo si lascia la sterrata e si prende sulla sinistra una traccia (segnavia tre pallini rossi) che sale ripidamente in vetta al Monte Sciguelo (1103).
VEIRERA (979) - MONTE AVZE' (1022)

Tempo di salita: ore 0.45
Tempo totale: ore 1.30
Segnavia: tre pallini gialli tre pallini gialli



Partenza da Veirera (979) - pendici nord e ovest Punta Pragiroso - pendici nord Bric del Vento - pendici nord-ovest Bric Macarin - Monte Avzè (1022)
MONTE BEIGUA (1287) - MONTE ERMETTA (1267)

Tempo di salita: ore 0.45
Tempo tale: ore 1.30



Si parte dall'Albergo "Monte Beigua" (1287) e si segue l'Alta Via dei Monti Liguri Alta Via in direzione del Colle del Giovo. Dopo circa 20 minuti di cammino, alle pendici sud del Bric Veciri, si stacca sulla destra una traccia (segnavia E bianca sbiadita) che sale tra prati e macchie di faggi. Giunti sulla dorsale meridionale dell'Ermetta si procede verso nord ed in breve si guadagna la cima del Monte Ermetta (1267).
TORBIERA DEL LAIONE (991) - MONTE GROSSO (1265)

Tempo di salita: ore 1
Tempo totale: ore 1.50



Si parte dalla Torbiera del Laione (991) 2.5 km sopra Piampaludo, lungo la strada asfaltata per il Beigua. Si imbocca il sentiero (segnavia ) che risale le pendici est e sud del Monte Grosso fino a guadagnare la dorsale tra il Beigua ed il Grosso (Colle Cascina, 1209). Qui si svolta a destra e si segue una traccia (segnavia tre pallini gialli ) che raggiunge in breve la vetta del Monte Grosso (1265).
 
Le immagini
La Chiesetta del Beato Giacomo che si incontra salendo da Varazze al Monte Beigua - 9 febbraio 2006
Palina segnaletica lungo l'itinerario Varazze-Monte Beigua - 9 febbraio 2006
La mulattiera lastricata, bordata da un filare di faggi maestosi, che si percorre dopo aver abbandonato l'asfalto alle Faie: è chiamata la "Strada megalitica" essendo affiancata in alcuni tratti da possenti pareti di pietra - 9 febbraio 2006
Panorama dal Monte Beigua verso le Alpi Liguri - 9 febbraio 2006
Il versante sud del Monte Beigua fotografato dal sentiero che sale da Varazze - 9 febbraio 2006
Panorama verso la costa dalla sommità innevata del Beigua - 9 febbraio 2006
Panoramica delle cime più importanti delle Alpi Liguri scattata dal Monte Beigua - 9 febbraio 2006
Chiazze di neve sul versante meridionale del Monte Beigua - 9 febbraio 2006
Il Prato Ferretto e il Monte Beigua fotografati dal sentiero che sale alla Cima Fontanaccia e al Rama - 20 marzo 2008
Incorniciata dai rami bianchi di neve appare la vetta del Beigua con la sua selva di antenne: questa foto è stata scattata dal Monte Grosso - 31 dicembre 2008
Il Monte Grosso fotografato Beigua dopo una bella nevicata - 31 dicembre 2008
Scendendo dal Beigua verso Pratorotondo in un ambiente incantato: il sole trafigge le nuvole e si riflette sul mare - 31 dicembre 2008
Sull'Alta Via tra il Beigua e Pratorotondo dopo un'abbondante nevicata - 4 gennaio 2009
Il Monte Grosso visto dalle radure sommitali del Beigua ricoperte da un abbondante manto nevoso - 4 gennaio 2009
Salendo al Beigua da Pratorotondo dopo una recente nevicata - 4 gennaio 2009
Ambiente suggestivo sotto la cima del Monte Beigua - 4 gennaio 2009
Ecco come si presenta la Torbiera del Laione nel Parco del Beigua: un vero e proprio lago. Merito dello scioglimento della neve che in questo inverno è stata eccezionalmente abbondante - 2 maggio 2009
Un cartello spiega le caratteristiche della Torbiera del Laione, un'area naturalistica delicata e di grande interesse - 2 maggio 2009
Le praterie sotto la vetta del Beigua attraversate dall'itinerario che sale da Stella San Martino - 23 maggio 2009
La grande Croce Monumentale posta su una sommità 700 metri ad occidente della vetta del Monte Beigua. La croce, costruita tra il 1932 e il 1933, è in cemento armato ed è alta oltre 18 metri. Il suo braccio meridionale è raggiunto da una scala che sale all'interno della struttura - 23 maggio 2009

Lungo il tratto di Alta Via tra Pratorotondo e il Prato Ferretto si incontrano queste rocce sulle quali è stata predisposta una piccola palestra di arrampicata - 2 giugno 2009

Bikers sull'Alta Via tra Pratorotondo e il Prato Ferretto - 2 giugno 2009
Le vaste praterie sotto il Bric Damè ed il Bric Resonnou - 2 giugno 2009
Crocevia di sentieri al colle sud del Bric Resonnou - 2 giugno 2009
Panorama verso la riviera dal colle sud del Bric Resonnou - 2 giugno 2009
Il tracciato dell'Alta Via tra il Prato Ferretto e Pratorotondo. In fondo a destra il Monte Beigua - 2 giugno 2009
Il riparo Casa Miniera poco sotto il tracciato dell'Alta Via nelle vicinanze di Pratorotondo. A destra il Monte Sciguelo - 2 giugno 2009
Il Rifugio Pratorotondo e, più in alto, le antenne del Monte Beigua - 2 giugno 2009
Il Monte Sciguelo fotografato dall'Alta Via nei pressi di Pratorotondo - 2 giugno 2009
La croce sul Monte Avzè, cima panoramicissima sopra il paese di Sassello - 10 ottobre 2009
Panorama dalla cima dell'Avzè verso le colline di Acqui - 10 ottobre 2009
Panorama dal Monte Avzè: le Langhe emergono dalla nebbia che ricopre la pianura; in basso le case di Sassello - 10 ottobre 2009
Un grosso faggio al Colle Bergnon - 10 ottobre 2009
In cima al Monte Ermetta. Sullo sfondo il Monviso - 10 ottobre 2009
Il Beigua fotografato dall'Ermetta - 10 ottobre 2009
Da Varazze all'Ermetta da almeno trent'anni, un numero infinito di volte, credo due alla settimana. E' il record incredibile di due fratelli, Emilio ed Enrico. Da molto tempo si firmano solo una volta all'anno, i primi giorni di gennaio. Vale la pena di leggere la nota: hanno dovuto scavare mezz'ora nella neve con le mani per raggiungere il libro di vetta - 10 ottobre 2009
La croce sull'Ermetta - 10 ottobre 2009
La Torbiera del Laione in veste invernale: sullo sfondo le antenne del Monte Beigua - 5 dicembre 2009
La Torbiera del Laione: sull'acqua un velo di ghiaccio - 5 dicembre 2009
Il Sentiero Natura che parte dalla strada Piampaludo-Beigua (circa 3 km sopra il paese di Piampaludo) e che sbuca sul crinale poco sopra Pratorotondo - 5 dicembre 2009
Salendo al Beigua: tra i pini spuntano le Alpi Liguri - 5 dicembre 2009
Salendo al Beigua: alle nostre spalle il mare - 5 dicembre 2009
Salendo al Beigua: panorama verso la riviera di ponente - 5 dicembre 2009
Salendo al Beigua: panorama verso la riviera di levante - 5 dicembre 2009
Il Santuario Regina Pacis in vetta al Beigua - 5 dicembre 2009
Paline segnaletiche alla Sella del Beigua - 5 dicembre 2009
Nel bosco verso la grande croce del Beigua - 5 dicembre 2009
La grande croce sulla sommità ad occidente della Sella del Beigua - 5 dicembre 2009
Ancora un'immagine della Croce Monumentale del Beigua. La croce è collegata alla Chiesetta Regina Pacis tramite una Via Crucis inaugurata nel 1937 - 5 dicembre 2009
Panorama verso le Alpi dall'Ermetta: sullo sfondo il Monviso - 5 dicembre 2009
Panorama verso le Alpi dalla cima dell'Ermetta - 5 dicembre 2009
La vetta del Beigua fotografata dal Monte Ermetta - 5 dicembre 2009
La croce sulla cima del Monte Ermetta. Questo luogo fu spettatore d'un fatto d'arme accaduto più di 200 anni fa. L'11 aprile 1800 la colonna francese del generale Soult respinse gli austriaci oltre il Sassello. All'alba del 15, invece, un deciso contrattacco delle truppe austriache costringeva i Francesi a ritirarsi: in quella giornata le alture dell'Ermetta furono teatro di scontri ferocissimi - 5 dicembre 2009

Un palmo di neve ricopre la cima del Monte Ermetta - 5 dicembre 2009
Neve altissima tra Pratorotondo e il Beigua - 13 febbraio 2010
Neve altissima tra Pratorotondo e il Beigua - 13 febbraio 2010
Ambiente fiabesco tra Pratorotondo e il Beigua - 13 febbraio 2010
Condizioni meteo proibitive in cima al Monte Beigua - 13 febbraio 2010
Dopo le abbondanti precipitazioni di inizio primavera ecco come si presenta la Torbiera del Laione - 5 aprile 2010
Le rocce in vetta al Monte Grosso sono coperte da un velo di neve fresca caduta nella notte - 5 aprile 2010
Il Beigua visto dal Monte Grosso - 5 aprile 2010
Scendendo dal Monte Grosso per raggiungere l'Alta Via: stagliata contro il cielo, minuscola per la lontananza, si può vedere la Croce del Beigua sul Bric Veciri; sulla destra spuntano le Alpi - 5 aprile 2010
La croce dell'Ermetta - 5 aprile 2010
La Croce Monumentale edificata sulla cima ad ovest della Sella del Beigua - 5 aprile 2010
Le antenne del Beigua fanno ormai parte del paesaggio. Sullo sfondo azzurro del mare - 5 aprile 2010
Lungo il Sentiero Natura, che collega la Torbiera del Laione al crinale di spartiacque sopra Pratorotondo (segnavia tre pallini gialli), si incontra questa vecchia casa che noi da sempre chiamiamo la "casa del faggio" per il grande faggio che le fa ombra. Sul muro c'è una piccola targa con un nome più poetico: "Cian du Ni" - 5 aprile 2010
Antica casa sopra le Faie che si incontra percorrendo l'itinerario Varazze-Monte Beigua - 20 maggio 2010
Riparo in pietra nel bosco di faggi poco sotto la cima del Beigua - 20 maggio 2010
Paline segnaletiche sul sentiero che da Sciarborasca sale a Pratorotondo - 20 maggio 2010
La località Veirera da dove partono gli itinerari per il Beigua e per il Monte Avzè - 31 dicembre 2010
Laghetto parzialmente ghiacciato lungo l'itinerario da Veirera al Monte Avzè - 31 dicembre 2010
Il Monte Avzè avvolto dalla nebbia - 31 dicembre 2010
Case in località Veirera - 31 dicembre 2010
Un discreto manto nevoso ricopre la Torbiera del Laione (foto di Bruno Musante) - 6 marzo 2011
Dalla Cima Frattin vista su Pratorotondo - 17 aprile 2011
Pratorotondo ed il Monte Beigua fotografati dalla Cima Frattin - 17 aprile 2011
Bella fioritura di narcisi gialli a Pratorotondo - 17 aprile 2011
Il Monte Sciguelo dalle Rocche di Vatterasca - 17 aprile 2011
La croce in vetta allo Sciguelo - 17 aprile 2011
Panorama verso il Monte Rama dalla cima dello Sciguelo - 17 aprile 2011
Il Monte Beigua fotografato dallo Sciguelo - 17 aprile 2011
Il Rifugio Pratorotondo - 17 aprile 2011
Primo piano della Croce Monumentale del Beigua - 30 dicembre 2011
Panorama verso ovest dalla cima del Monte Ermetta - 30 dicembre 2011
Panorama verso il Tobbio dalla cima del Monte Ermetta - 30 dicembre 2011
Le Alpi Liguri viste dal Monte Ermetta - 30 dicembre 2011
Distese immacolate di neve sopra Piampaludo - 12 febbraio 2012
La Torbiera del Laione ricoperta di neve - 12 febbraio 2012
Con le ciaspole attraverso la Torbiera del Laione - 12 febbraio 2012
Grande innevamento nel bosco alle pendici nord del Monte Beigua - 12 febbraio 2012
Salendo da Pratorotondo al Beigua in una gelida giornata invernale - 12 febbraio 2012
La Chiesetta Regina Pacis sul Monte Beigua - 12 febbraio 2012
Ambiente fiabesco tra la Sella del Beigua e la grande Croce Monumentale - 12 febbraio 2012
Il Beigua fotografato dalle pendici meridionali del Monte Grosso - 12 febbraio 2012
La chiesa di Palo: da qui parte un itinerario che conduce al Monte Beigua - 16 febbraio 2012
Antica casa in località Veirera - 16 febbraio 2012
Panorama verso le Langhe e le Alpi dalle pendici nord-occidentali del Monte Beigua - 16 febbraio 2012
Salendo da Veirera al Beigua: ampi spazi aperti alle pendici sud-occidentali del Monte Ermetta - 16 febbraio 2012
Tra i rami dei faggi appare imponente la grande Croce Monumentale del Beigua - 16 febbraio 2012
Panorama sulla Riviera di Ponente dalle pendici nord-occidentali del Monte Beigua - 16 febbraio 2012
In località Veirera, toponimo che rivela l'antica presenza di vetrerie - 16 febbraio 2012
Alla Sella del Beigua è stato sistemato questo cartello: il Parco ci avvisa, e al tempo stesso si manleva da ogni responsabilità, che possono essere presenti cani pastore maremmani a guardia delle greggi. Significativo è il logo in basso nel cartello: "Progetto Lupo - Regione Liguria". E' infatti l'aumentata presenza del lupo ad aver reso necessario l'utilizzo di questi cani prima sconosciuti nella zona - 18 agosto 2012
Panorama dal Bric Damè: al centro della foto il Monte Sciguelo - 27 agosto 2012
L'ultima casa che si incontra sopra le Faie percorrendo l'itinerario Varazze-Monte Beigua - 2 novembre 2012
Sul sentiero sopra le Faie: folate di nebbia lasciano intravvedere la cima innevata del Monte Beigua - 2 novembre 2012
Le antenne sulla cima del Beigua annunciano la conclusione del lungo itinerario che sale da Varazze - 2 novembre 2012
Sul sentiero che da Pratorotondo scende a Sciarborasca: in basso a sinistra il Bric Camulà - 2 novembre 2012
Distese di neve immacolata alle pendici occidentali del Monte Ermetta - 25 gennaio 2013
Sul sentiero innevato che da Veirera sale al Monte Beigua - 25 gennaio 2013
Bel paesaggio invernale sul Monte Beigua - 25 gennaio 2013
La Chiesetta Regina Pacis tra le antenne del Monte Beigua - 25 gennaio 2013
In cammino verso il Monte Ermetta - 25 gennaio 2013
Panorama verso le Alpi dal Monte Ermetta - 25 gennaio 2013
La costa e il mare dorato visti dalla sommità dell'Ermetta - 25 gennaio 2013
I vasti pianori innevati sotto la cima dell'Ermetta - 25 gennaio 2013
Dolci distese innevate alle pendici occidentali del Monte Ermetta - 26 gennaio 2013
La croce sulla sommità dell’Ermetta: sullo sfondo le antenne del Beigua - 26 gennaio 2013
La località Veirera dopo un’abbondante nevicata: da qui passano gli itinerari Palo-Beigua e Sassello-Beigua e da qui parte l’itinerario per il Monte Avzè - 26 gennaio 2013
Il Giro Rosa arriva sul Monte Beigua. La statunitense Mara Abbott vince la tappa e conquista la maglia rosa - 4 luglio 2013
Sul sentiero Piampaludo-Monte Beigua il Parco ha provveduto a far tagliare le frasche e l'erba mentre i segnavia (X gialla) sono stati appena riverniciati dai volontari della FIE - 4 luglio 2013
Erba tenera e acque affioranti alla Torbiera del Laione - 4 luglio 2013
Paesaggio incantato tra Veirera e il Beigua - 27 dicembre 2013

Una radura ammantata di soffice neve alle pendici occidentali del Monte Ermetta - 27 dicembre 2013

Il Monte Beigua visto dall’Alta Via alle pendici meridionali del Bric Veciri - 27 dicembre 2013

Salendo verso l’Ermetta: sullo sfondo la Riviera di Ponente con Capo Noli e Capo Mele - 27 dicembre 2013

La croce sulla cima dell’Ermetta - 27 dicembre 2013
La nuova Rosa dei Venti posizionata sul Monte Ermetta - 27 dicembre 2013
Sulla strada asfaltata che da Pratorotondo sale al Monte Beigua - 22 febbraio 2014
La Chiesetta Regina Pacis sulla cima del Monte Beigua - 22 febbraio 2014
Panorama dalla strada tra Pratorotondo e il Beigua: da sinistra a destra il Monte Argentea, il Bric Resonau, la Cima Fontanaccia e il Monte Rama; sullo sfondo a sinistra l’Aiona innevata - 22 febbraio 2014
Il Monte Sciguelo con il mare alle spalle fotografato dalla strada Pratorotondo-Beigua. L'origine del nome pare derivi dal fischio del vento che su questa cima isolata soffia in modo particolarmente impetuoso. Nel dialetto genovese infatti scigoa' significa fischiare o zufolare - 22 febbraio 2014
La Torbiera del Laione completamente allagata e, in alto, le antenne del Monte Beigua - 22 febbraio 2014
La Torbiera del Laione trasformatasi in un vero e proprio lago dopo le abbondanti precipitazioni invernali - 22 febbraio 2014
La selva di antenne sulla cima del Beigua viste dal Monte Grosso - 8 marzo 2014
Buon innevamento sul sentiero segnato con la X gialla (Piampaludo-Beigua) alle pendici sud-orientali del Monte Grosso - 8 marzo 2014
Il cippo di vetta sul Monte Grosso - 8 marzo 2014
La selva di antenne sulla cima del Beigua viste dal Monte Grosso - 8 marzo 2014
La Torbiera del Laione coperta di neve - 8 marzo 2014
Salendo lungo la dorsale sud-occidentale del Monte Grosso - 8 marzo 2014
Sulla sommità innevata del Monte Grosso: sullo sfondo il Rama - 8 marzo 2014
La strada Piampaludo-Beigua poco prima della Torbiera del Laione: in inverno, nel tratto compreso tra l’acquedotto di Piampaludo e Pratorotondo, la strada non viene pulita dalla neve e diventa un ottimo tracciato per facili ciaspolate - 9 marzo 2014
Distese di neve sulla sommità del Monte Beigua - 9 marzo 2014
La Chiesetta Regina Pacis sulla cima del Beigua - 9 marzo 2014
La croce sul Monte Avzè, eccezionale punto panoramico sulla conca di Sassello, sulle Langhe e sulle Alpi Occidentali - 14 agosto 2014
Il paese di Sassello fotografato dalla sommità del Monte Avzè - 14 agosto 2014
Tra i faggi secolari nella discesa dal Monte Avzè al Colle Bergnon - 14 agosto 2014
Sulla sommità del Bric Veciri: un cartello informativo, murato sopra un cippo, racconta i fatti d’arme accaduti l’11, il 12, il 13 e il 14 aprile 1800 durante gli scontri fra i soldati francesi e quelli austriaci. Il cippo fa parte del nuovo Sentiero Napoleonico, inaugurato da poco, che parte dall’area picnic del Monte Beigua (lato Alpicella) e che ha per segnavia la lettera gialla (forse il simbolo stilizzato del cappello di Napoleone) - 14 agosto 2014
Il cartello informativo sul Bric Veciri dove vengono narrati i fatti d’arme dell’aprile 1800 e illustrate le armi da fuoco utilizzate in battaglia - 14 agosto 2014
Resti di una posizione trincerata sul Bric Veciri, risalente agli scontri tra i Francesi e gli Austriaci avvenuti nell’aprile del 1800 - 14 agosto 2014
Palina segnaletica del nuovo Sentiero Napoleonico che indica le cime del Monte Ermetta e del Bric Veciri dove sono stati collocati dei cippi con dei cartelli informativi - 14 agosto 2014
Il cippo del Sentiero Napoleonico sul Monte Ermetta: nel cartello informatico vengono illustrate le armi bianche utilizzate nella battaglia dell’11, 12, 13 e 14 aprile 1800 tra Francesi e Austriaci - 14 agosto 2014
La precisissima Rosa dei Venti posta sulla cima dell’Ermetta: da questo eccezionale balcone panoramico la vista abbraccia l’arco alpino dalle Liguri alle Lepontine - 14 agosto 2014
Il Monte Sciguelo, con la croce di vetta ben visibile, fotografato dall’itinerario Sciarborasca-Beigua poco sotto Pratorotondo - 19 ottobre 2014
Il Monte Sciguelo visto dalle Rocche di Vatterasca - 19 ottobre 2014
Palina segnaletica presso la Sorgente Montebello e, in alto, il crinale di spartiacque nel tratto compreso tra Pratorotondo e il colle sud del Bric Resonau - 19 ottobre 2014
Ghiaccio sulla mulattiera che dalla Torbiera del Laione sale al Monte Beigua (segnavia: X gialla) - 29 dicembre 2014
Panorama verso levante dai roccioni poco sotto la cima del Grosso - 29 dicembre 2014
Panorama verso nord-est dal Monte Grosso: in primo piano Vara Superiore, a sinistra il Tobbio e, sullo sfondo, i monti dell’alta Val Borbera - 29 dicembre 2014
Panorama su Vado e su Savona dalla Costa la Corma (versante sud-occidentale del Beigua) - 2 gennaio 2015
Il cocuzzolo roccioso della Rocca Becciavè (versante occidentale del Beigua) - 2 gennaio 2015
Le antenne del Beigua viste dal Monte Cavalli, sul quale si trova un pannello esplicativo della battaglia tra Francesi e Austriaci dell’aprile 1800 - 2 gennaio 2015
Panorama verso il Monviso dal Monte Cavalli (versante sud del Beigua) - 2 gennaio 2015
Il punto di partenza dei due Sentieri Napoleonici (percorso rosso e percorso giallo) presso l’area picnic “Pian di Stella” sul Monte Beigua - 2 gennaio 2015
Un pannello esplicativo dei Sentieri Napoleonici (percorso giallo) sul Bric Veciri - 2 gennaio 2015
Panorama su Piampaludo e le due Vare dalla sommità del Monte Ermetta - 2 gennaio 2015
Panorama verso il Monviso dall’Alta Via poco sopra la Costa del Giancardo (versante nord-occidentale del Beigua) - 2 gennaio 2015
Salendo dalla Val Sansobbia verso la Croce del Beigua all’interno di una bellissima faggeta - 2 gennaio 2015
Il bel sentiero nel bosco che parte dalla strada Piampaludo-Beigua (dopo la Torbiera del Laione) e che raggiunge l’Alta Via poco sopra Pratorotondo - 24 gennaio 2015
Il crinale di spartiacque in prossimità del Beigua dopo una recente nevicata; in lontananza spicca il Monte il Rama - 24 gennaio 2015
La spianata sommitale del Monte Beigua ricoperta da un buon manto nevoso - 24 gennaio 2015
La Chiesetta Regina Pacis sulla cima del Beigua - 24 gennaio 2015
Le antenne del Beigua viste dal Bric Veciri: in basso, coperto di neve, il cippo con un pannello informativo del Sentiero Napoleonico - 24 gennaio 2015
Palina in legno del Sentiero Napoleonico tra il Bric Veciri e il Monte Ermetta - 24 gennaio 2015
Traccia di ciaspole verso il Monte Ermetta dopo una bella nevicata - 24 gennaio 2015
In prossimità della cima dell’Ermetta - 24 gennaio 2015
Ambiente suggestivo e pittoresco tra la Sella del Beigua e il Colle Cascina (pendici sud del Monte Grosso) - 24 gennaio 2015
La strada Piampaludo-Pratorotondo ricoperta da un cospicuo manto nevoso - 10 febbraio 2015
Poco sotto Pratorotondo, sulla strada asfaltata irriconoscibile dopo un’abbondante nevicata - 10 febbraio 2015
Cumuli di neve a Pratorotondo - 10 febbraio 2015
Il Rifugio Pratorotondo in una splendida giornata invernale - 10 febbraio 2015
Distese di neve a Pratorotondo - 10 febbraio 2015
Un consistente strato di neve ricopre la Torbiera del Laione - 10 febbraio 2015
Neve ottima e abbondante tra Pratorotondo e il Monte Beigua - 23 febbraio 2015
Salendo da Pratorotondo al Beigua in un contesto paesaggistico meraviglioso - 23 febbraio 2015
La spianata sommitale del Beigua in una splendida giornata invernale - 23 febbraio 2015
Scorcio pittoresco sul Monte Beigua, tra pini e dossi innevati e con il mare sullo sfondo - 23 febbraio 2015
Il porto di Savona, l’isolotto di Bergeggi e il Capo Noli fotografati dalla cima innevata del Beigua - 23 febbraio 2015
Ciaspolando tra i pini del Beigua in un ambiente di fiabesco candore - 23 febbraio 2015
La Chiesetta Regina Pacis sul Monte Beigua dopo una bella nevicata - 23 febbraio 2015
La strada Piampaludo-Beigua, abbondantemente innevata, nei pressi della Torbiera del Laione - 23 febbraio 2015
Suggestiva immagine della Torbiera del Laione nella sua candida veste invernale - 23 febbraio 2015
Sull’Alta Via dei Monti Liguri tra la Costa del Giancardo e il Monte Beigua - 20 luglio 2015
L’area picnic “Pian di Stella” poco sotto la cima del Beigua sul versante a mare: qui partono i due itinerari (percorso rosso e percorso giallo) del Sentiero Napoleonico - 2 luglio 2015
La grande Croce Monumentale del Beigua, costruita tra il 1932 e il 1933 e alta quasi venti metri: si erge imponente a quota 1267, a ovest della Sella del Beigua - 20 luglio 2015
All’ombra della faggeta presso il Colle Cascina, tra il Monte Grosso e il crinale di spartiacque, lungo l’itinerario Piampaludo-Beigua (segnavia: X gialla) - 8 settembre 2015
Blocchi di rocce accatastati sulla cima del Monte Grosso - 8 settembre 2015
Lapide commemorativa sul Monte Beigua dedicata ai soldati italiani dispersi in Russia - 8 settembre 2015
La Chiesetta Regina Pacis sulla sommità del Beigua - 8 settembre 2015
Nella faggeta del versante nord del Beigua sul “Sentiero Natura” (segnavia: tre pallini gialli): questo bel sentiero parte dalla strada Piampaludo-Beigua (dopo la Torbiera del Laione) e raggiunge l’Alta Via poco sopra Pratorotondo - 8 settembre 2015
Sul Sentiero Natura presso la casa di “Cian du Ni”, situata poco sopra la strada Piampaludo-Beigua a fianco di un grande faggio secolare - 8 settembre 2015
Alberi spogli e tappeto fiammeggiante presso il Colle Cascina, lungo l’itinerario che da Piampaludo sale al Monte Beigua (segnavia: X gialla) - 31 ottobre 2015
Vento forte tra Pratorotondo e lo Sciguelo; sullo sfondo, da sinistra a destra, il Bric Resonau, la Cima Fontanaccia, il Monte Rama e, molto più in basso, il Bric Camulà - 31 ottobre 2015
Sulla vetta del Monte Sciguelo spazzata da un tempestoso vento di grecale - 31 ottobre 2015
Salendo lungo il crinale est del Beigua con vista verso il Bric Damè (a sinistra) e il Monte Rama (a destra) - 6 marzo 2016
Sulla spianata sommitale del Beigua dopo una bella nevicata - 6 marzo 2016
La Chiesetta Regina Pacis sul Monte Beigua, costruita negli anni venti e restaurata nel 1975 - 6 marzo 2016
Scendendo dal Beigua verso Pratorotondo: il sole e le nubi disegnano giochi di luci sul mare increspato - 6 marzo 2016
Paesaggio invernale sul Monte Beigua in una bella mattinata di sole - 6 marzo 2016
Le bandierine bianco-rosse dell’Alta Via poco sotto la cima del Beigua (crinale est) - 6 marzo 2016
Sul tracciato dell’Alta Via tra il Beigua e Pratorotondo - 6 marzo 2016
La conca del Laione completamente allagata e ricoperta di ghiaccio - 6 marzo 2016
La Torbiera del Laione trasformata in un vero e proprio lago ghiacciato dalle precipitazioni piovose e nevose delle ultime settimane - 6 marzo 2016
La partenza dei due Sentieri Napoleonici poco sotto la cima del Beigua (area picnic “Pian di Stella”) - 18 luglio 2016
Il cippo n.1 del Sentiero Napoleonico “rosso” sulla Costa la Corma (versante sud-occidentale del Beigua) - 18 luglio 2016
Il cippo n.2 del Sentiero Napoleonico “rosso” sul Monte Cavalli, teatro di uno scontro tra Francesi e Austriaci nell’aprile 1800 - 18 luglio 2016
Sul Sentiero Archeologico tra la Casa del Che e la strada asfaltata Piampaludo-Beigua - 12 novembre 2016
La casa di “Cian du Ni”, situata poco sopra la strada Piampaludo-Beigua lungo l’itinerario Laione-Pratorotondo (segnavia: tre pallini gialli) - 12 novembre 2016
Palina dell’Alta Via di fronte al Rifugio Pratorotondo - 12 novembre 2016
Il Rifugio Pratorotondo visto dalla Cima Frattin - 12 novembre 2016
Il piccolo e suggestivo altipiano tra Pratorotondo e il Rama visto dalla Cima Frattin - 12 novembre 2016
Sulle praterie alle sorgenti del Rostiolo, tra la Cima Frattin e la Rocca del Turnou (nella foto) - 12 novembre 2016
Sull’Alta Via tra Pratorotondo e il Beigua dopo una recente nevicata - 23 dicembre 2016
La strada asfaltata Pratorotondo-Beigua coperta di neve - 23 dicembre 2016
Panorama dal Monte Beigua verso levante con le Alpi Apuane sullo sfondo - 23 dicembre 2016
Tracce di sci sulla strada Pratorotondo-Beigua - 23 dicembre 2016
Scendendo dal Monte Beigua verso Pratorotondo sulla strada non ancora pulita dallo spazzaneve - 23 dicembre 2016
Sul Sentiero Natura che dall’Alta Via, poco sopra Pratorotondo, scende alla casa di “Cian du Ni” e alla Torbiera del Laione - 23 dicembre 2016
Il piccolo anfiteatro morenico della Torbiera del Laione - 26 dicembre 2016
Le antenne del Beigua viste dal Laione e, a sinistra, nubi basse portate dal “marino” scavalcano lo spartiacque - 26 dicembre 2016
Cane in cerca di compagnia sulla strada innevata tra il Laione e Piampaludo - 26 dicembre 2016
Residue lingue di neve sull’Alta Via tra Pratorotondo e il Beigua - 30 dicembre 2016
La bandierina bianco-rossa dell’Alta Via sulla staccionata di legno della chiesetta del Beigua - 30 dicembre 2016
Scorcio panoramico verso le Alpi Liguri dal Monte Beigua - 30 dicembre 2016
L’antica mulattiera che dalla Torbiera del Laione sale al Monte Beigua (segnavia: X gialla) - 29 gennaio 2017
La Rosa dei Venti sul Monte Ermetta con le Langhe sullo sfondo - 29 gennaio 2017
Sull’Alta Via tra il bivio per l’Ermetta e la Costa del Giancardo - 29 gennaio 2017
Sul Sentiero Napoleonico “giallo” nell’alta Valle del Sansobbia - 29 gennaio 2017
Sotto il cocuzzolo della Rocca Becciavè raggiungibile con una breve deviazione da entrambi i Sentieri Napoleonici - 29 gennaio 2017
Rocce rotte accatastate sulla sommità del Monte Grosso - 29 gennaio 2017
Vista sul mare dal Monte Cavalli (Sentiero Napoleonico rosso) - 17 settembre 2017
Sull’Alta Via nei pressi del bivio per il Monte Ermetta - 17 settembre 2017
Nubi minacciose sopra il Bric Veciri - 17 settembre 2017
Ambiente incantevole all’uscita del bosco sopra Pratorotondo (Sentiero Natura, tre pallini gialli) - 3 dicembre 2017
Radure innevate e macchie di faggi sul crinale tra Pratorotondo e il Beigua - 3 dicembre 2017
La bandierina dell’Alta Via in prossimità della cima del Beigua (lato Pratorotondo) - 3 dicembre 2017
Il Monte Sciguelo visto dalle praterie sommitali del Beigua - 3 dicembre 2017
L’Alta Via presso la Chiesetta del Beigua - 3 dicembre 2017
L’ampio e dolce crinale che scende verso Pratorotondo dopo una bella nevicata - 3 dicembre 2017
La Cappella del Beato Jacopo sulle alture di Varazze (itinerario Varazze-Beigua, segnavia: una croce rossa) - 29 dicembre 2017
Tra i pini marittimi in prossimità del Passo del Muraglione (itinerario Varazze-Beigua, segnavia: una croce rossa) - 29 dicembre 2017
La bella mulattiera lastricata sopra le Faie accompagnata da un filare di faggi maestosi (itinerario Varazze-Beigua, segnavia: una croce rossa) - 29 dicembre 2017
Salendo dalle Faie verso il Monte Beigua: bivio per il Priafaia e possibilità di raccordo con l’itinerario Alpicella-Beigua - 29 dicembre 2017
Spruzzata di neve sulla parte alta dell’itinerario Varazze-Monte Beigua - 29 dicembre 2017
Il campanile della Chiesetta Regina Pacis sulla sommità del Beigua - 29 dicembre 2017
Poca neve e tanto ghiaccio sull’Alta Via tra il Beigua e il bivio per Veirera - 29 dicembre 2017
La croce di legno posta su un poggio panoramico dell’Alta Via presso il bivio per Veirera - 29 dicembre 2017
La costa tra Savona e Capo Mele vista dall’Alta Via presso il bivio per Veirera - 29 dicembre 2017
Salendo lungo l'itinerario segnato con la X gialla, poco sotto il Colle Cascina - 10 febbraio 2018
Alle pendici sud-orientali del Monte Grosso, tra tanta neve e sotto un cielo plumbeo - 10 febbraio 2018
Nel bosco innevato tra il Colle Cascina e la Sella del Beigua - 10 febbraio 2018
Alberi carichi di neve presso la Sella del Beigua - 10 febbraio 2018
Tanta neve in cima al Monte Beigua - 10 febbraio 2018
La chiesetta sulla sommità del Beigua - 10 febbraio 2018
Ciaspolatori sulla cima dell’Ermetta - 11 febbraio 2018
Neve abbondante e farinosa sull’altipiano dell’Ermetta - 11 febbraio 2018
Ambiente fiabesco sull’Alta Via presso la Sella del Beigua - 11 febbraio 2018
Abeti carichi di neve tra la Croce Monumentale e la Sella del Beigua - 11 febbraio 2018
Scendendo dal Beigua in direzione Pratorotondo con il Prato Ferretto e il Rama illuminati dal sole - 11 febbraio 2018
Neve che sembra panna montata sopra il “fiume di pietra” presso la Torbiera del Laione - 11 febbraio 2018
Sul Monte Ermetta: vista verso l'Alta Val d'Orba - 3 ottobre 2018
Il cippo di vetta del Monte Grosso - 3 ottobre 2018
La chiesetta del Monte Beigua - 3 ottobre 2018
Home  /  I monti  /  Fiori di montagna  /  Panorami  /  I parchi'lemiegite'  /  Cartine  / GPSDiario escursioni  /  Webcam  /  Link  /  Contatti