Escursionismo in Liguria: le schede dei monti

HOMEPAGE ESCURSIONISMO IN LIGURIA

Cima delle Saline m. 2612 Cima Pian Ballaur m. 2604

Sugli itinerari descritti l'autore ha cercato di essere preciso per quanto possibile. Tuttavia non si assume alcuna responsabilità e raccomanda la consultazione delle carte escursionistiche.
Per queste escursioni si consiglia la CARTA DEI SENTIERI E DEI RIFUGI N.8 - ALPI MARITTIME E LIGURI - ISTITUTO GEOGRAFICO CENTRALE

Gli itinerari e le cartine
CARNINO INFERIORE (1387) - CIMA DELLE SALINE (2612) - CIMA PIAN BALLAUR (2604)

Tempo di salita: ore 3 alla Cima delle Saline + ore 1 alla Cima Pian Ballaur
Tempo totale: ore 6.30



Da Carnino Inferiore (1387) si imbocca la mulattiera che sale a tornanti nel bosco. Dopo essere sbucati su una stradina sterrata si raggiunge la località Tetti delle Donzelle (1537) ai piedi della bastionata delle Rocce del Manco. Da qui il sentiero risale il fianco sinistro orografico del vallone ed entra nella stretta Gola delle Saline. Dopo aver attraversato il torrente si rimonta, nel versante opposto, una china erbosa fino a sbucare sul ripiano pascolivo del Gias delle Saline (2000). Continuando al centro del vallone si perviene al Passo delle Saline (2174). Dal passo una traccia risale tutto il costone orientale della montagna fino a giungere sulla vetta della Cima delle Saline (2612).
Dalla Cima delle Saline si scende su terreno prativo in direzione sud-ovest fino a raggiungere l'ampia depressione che si distende tra le Saline e la Ballaur. Da qui, per vaghe tracce ed alcune tacche rosse, si sale sulla Cima Pian Ballaur (2604).
Attenzione: in questo tratto, in caso di nebbia, possono esserci grosse difficoltà di orientamento.
Dalla vetta si percorre l'ampia dorsale occidentale giungendo velocemente al Colle del Pas (2342). Al colle si svolta a sinistra e si scende nella Conca di Piaggia Bella sotto la quale si sviluppa uno dei sistemi carsici più estesi d’Italia. Dopo aver toccato la Capanna Saracco-Volante (2220) il sentiero prosegue dolcemente sul fondo della conca fino al Passo delle Mastrelle (2023) oltre il quale precipita nel Vallone di Carnino. Dal passo il sentiero scende con una ripida serpentina finchè, a quota 1700 mt, incontra l'itinerario proveniente dal Rifugio Don Barbera che conduce in breve a Carnino Superiore (1397). Infine, seguendo l'asfalto oppure la mulattiera che si stacca a sinistra dopo il parcheggio, si fa ritorno a Carnino Inferiore.


CARNINO INFERIORE (1387) - CIMA DELLE SALINE (2612) per il canale sud-est

Tempo di salita: ore 3
Tempo totale: ore 5.15



Da Carnino Inferiore (1387) si imbocca la mulattiera che sale a tornanti nel bosco. Dopo essere sbucati su una stradina sterrata si raggiunge la località Tetti delle Donzelle (1537) ai piedi della bastionata delle Rocce del Manco. Da qui il sentiero risale il fianco sinistro orografico del vallone ed entra nella stretta Gola delle Saline. Dopo aver attraversato il torrente si rimonta, nel versante opposto, una china erbosa fino a sbucare sul ripiano pascolivo del Gias delle Saline (2000). Qui si incontra una palina segnaletica: si svolta a sinistra e si risalgono le ripide chine erbose fino ai piedi dell'imponente parete rocciosa (alcuni triangoli rossi sbiaditi conducono un po' più a sinistra; occorre invece prendere come riferimento l'imbocco dell'evidentissimo canale che corre sotto la grande parete). Si sale con molta attenzione il canale: lo si può percorrere sulle rocce (grado di difficoltà F, con neve occorrono piccozza e ramponi) oppure, leggermente più a sinistra, su terreno misto di rocce ed erba (EE, alcuni segni rossi). Si sbuca quindi sull'orlo sud-orientale dell'altipiano Saline-Ballaur e si prosegue sulla destra, lungo la cresta, verso la vetta delle Saline (2612) ormai prossima.
Attenzione: nell'ultimo tratto, in caso di nebbia, possono esserci grosse difficoltà di orientamento.
Al ritorno si segue la traccia che scende lungo il costone orientale della montagna fino al Passo delle Saline (2174). Poi si svolta a destra e si percorre l'ottimo sentiero che conduce in breve al Gias delle Saline oltre il quale ci si ricollega con l'itinerario di salita.

 
Le immagini
Il canale sud-est delle Saline, ancora in ombra, sovrastato dall'imponente e "dolomitica" parete rocciosa - 10 giugno 2004
Salendo verso il canale sud-est delle Saline. In questa foto e nelle sette successive la neve è "rosa" per la sabbia del Sahara arrivata fin qui - 10 giugno 2004
Panorama dalla Cima delle Saline verso occidente. Sullo sfondo l'Argentera - 10 giugno 2004
Verso la Cima Pian Ballaur - 10 giugno 2004
La Cima delle Saline fotografata dalla Cima Pian Ballaur - 10 giugno 2004
Il Lago Biecai visto dal Colle del Pas - 10 giugno 2004
La Capanna Saracco-Volante nella conca di Piaggia Bella - 10 giugno 2004
Paline segnaletiche a Piaggia Bella - 10 giugno 2004
Scendendo da Piaggia Bella verso il Passo delle Mastrelle - 10 giugno 2004
Al Passo delle Mastrelle - 10 giugno 2004
Fungo di pietra al Passo delle Mastrelle - 10 giugno 2004
Il Pian Ciucchea sopra Carnino Superiore - 10 giugno 2004
Sulla Cima Pian Ballaur - 8 giugno 2006
Il Passo delle Capre o Passo Palù (in alto nella foto) visto dal Colle del Pas. Dal Passo delle Capre passa l'itinerario per la Punta Marguareis - 8 giugno 2006
Il piccolo Lago Rataira (o Lago Ratoira) visto dal Colle del Pas - 8 giugno 2006
Il Colle del Pas e la Capanna Saracco-Volante - 8 giugno 2006
Nella conca di Piaggia Bella - 8 giugno 2006
Il Colle del Pas e la Cima Pian Ballaur - 8 giugno 2006
Cascata a Carnino Superiore - 8 giugno 2006
Al Passo delle Saline - 21 giugno 2008
La croce di ferro in memoria di Elisabetta Pastorelli, morta in una tormenta di neve il 3 dicembre 1883 - 10 luglio 2008
In vetta alle Saline - 10 luglio 2008
Fioritura di rododendri al Passo delle Saline - 10 luglio 2008
Al Passo delle Saline - 10 luglio 2008
La Cima delle Saline fotografata dal Mongioie - 20 settembre 2008
Panorama verso le Saline dalla Cima delle Colme (sotto il Mongioie) - 20 settembre 2008
Un camoscio al Passo delle Mastrelle - 2 giugno 2009
La conca di Piaggia Bella - 2 giugno 2009
La Conca di Piaggia Bella - 2 giugno 2009
Il bivacco Saracco Volante - 2 giugno 2009
Colle del Pas - 2 giugno 2009
Panorama verso la conca di Piaggia Bella dal Colle del Pas - 2 giugno 2009
La Val Ellero dal Colle del Pas - 2 giugno 2009
Cima Pian Ballaur - 2 giugno 2009
Il Marguareis da Cima Pian Ballaur - 2 giugno 2009
Cima delle Saline da Cima Pian Ballaur - 2 giugno 2009
Il Mongioie da Cima Pian Ballaur - 2 giugno 2009
Cima delle Saline da Cima Pian Ballaur - 2 giugno 2009
Il Marguareis da Cima Pian Ballaur - 2 giugno 2009
La cima Bertrand da Cima Pian Ballaur - 2 giugno 2009
Il vallone di Carnino da Cima Pian Ballaur - 2 giugno 2009
Cima Pian Ballaur - 2 giugno 2009
Conca di Piaggia Bella - 2 giugno 2009
Il bivacco Saracco Volante - 2 giugno 2009
Cima Pian Ballaur - 2 giugno 2009
Alla conca di Piaggia Bella - 2 giugno 2009
Al passo delle Mastrelle - 2 giugno 2009
Il Passo delle Mastrelle - 2 giugno 2009
Gola della Chiusetta - 2 giugno 2009
Al Passo delle Mastrelle - 2 giugno 2009
Scendendo dal passo delle Mastrelle - 2 giugno 2009
Gola della Chiusetta - 2 giugno 2009
Carnino Superiore - 2 giugno 2009
Cartelli a Carnino Superiore 2 giugno 2009
Verso Cima delle Saline e Cima Pian Ballaur da Carnino Inferiore - 13 giugno 2009
Al Gias delle Saline - 13 giugno 2009
Verso Cima delle Saline attraverso il passo delle Saline - 13 giugno 2009
La malga che si incontra salendo verso il Passo delle Saline (a destra il passo). A sinistra della bastionata rocciosa si può vedere il canale che si sale quando si percorre il secondo itinerario descritto all'inizio della pagina - 13 giugno 2009
Verso il passo delle Saline - 13 giugno 2009
Verso il passo delle Saline - 13 giugno 2009
Quasi al passo delle Saline - 13 giugno 2009
Al passo delle Saline - 13 giugno 2009
La Val Ellero dal passo delle Saline - 13 giugno 2009
Panorama verso Carnino dal passo delle Saline - 13 giugno 2009
Il Mongioie salendo verso le Saline - 13 giugno 2009
Salendo delle Saline - 13 giugno 2009
In vetta alle Saline con il Mongioie sullo sfondo - 13 giugno 2009
Cima Pian Ballaur dalle Saline - 13 giugno 2009
La Val Ellero e la Cima Cars (sulla destra) dalla Cima delle Saline - 13 giugno 2009
Panorama da Cima delle Saline: in primo piano Cima Pian Ballaur, sullo sfondo a destra il massiccio dell'Argentera - 13 giugno 2009
Panorama da Cima delle Saline: l'Argentera a sinistra, il monte Matto al centro - 13 giugno 2009
Panorama da Cima delle Saline: il Mongioie - 13 giugno 2009
La vetta di Cima delle Saline - 13 giugno 2009
Là in basso si può vedere il rifugio Mondovì - 13 giugno 2009
Panorama dalla vetta delle Saline - 13 giugno 2009
La Val Ellero, la Cima Cars a sinistra e, piccolissimo, il rifugio Mondovì - 13 giugno 2009
Cima Pian Ballaur - 13 giugno 2009
La conca tra Cima delle Saline e Cima Pian Ballaur - 13 giugno 2009
La conca tra Cima delle Saline e Cima Pian Ballaur - 13 giugno 2009
La conca tra Cima delle Saline e Cima Pian Ballaur - 13 giugno 2009
La conca tra Cima delle Saline e Cima Pian Ballaur - 13 giugno 2009
In vetta alla Ballaur - 13 giugno 2009
Dalla vetta della Ballaur - 13 giugno 2009
Panorama dalla Ballaur - 13 giugno 2009
Panorama dalla Ballaur - 13 giugno 2009
Il rifugio Saracco Volante nella conca di Piaggia Bella. Sullo sfondo la Cima Bertrand - 13 giugno 2009
Il rifugio Saracco Volante - 13 giugno 2009
Il rifugio Saracco Volante - 13 giugno 2009
Il Colle del Pas - 13 giugno 2009
Cima Pian Ballaur - 13 giugno 2009
Passo delle Mastrelle - 13 giugno 2009
Passo delle Mastrelle - 13 giugno 2009
Cima Pian Ballaur dal passo delle Mastrelle - 13 giugno 2009
Carnino Superiore - 13 giugno 2009
La Cima delle Saline dalla Cima Durand - 28 gennaio 2010
La Cima delle Saline dal Colle Pigna (Lurisia) - 20 febbraio 2010
Cima delle Saline, Cima Pian Ballaur e la valle Ellero dal colle Pigna (Lurisia) - 20 febbraio 2010
Cima Pian Ballaur e Cima delle Saline dalla Cima Missun - 31 marzo 2010
Il Rifugio Havis de Giorgio-Mondovì sovrastato dalla parete "dolomitica" della Cima delle Saline. Il rifugio, rinnovato nel 2008, è dedicato alla memoria dell'alpinista monregalese Havis de Giorgio, morto eroicamente nell'Africa Orientale Italiana nel 1939 - 16 maggio 2010
La sagoma piramidale della Cima delle Saline dal Gias Bellino, poco sopra il rifugio Mondovì - 16 maggio 2010
La Cima delle Saline e la Cima Pian Ballaur abbondantemente innevate - 16 maggio 2010
La Cima delle Saline e la Punta Havis de Giorgio dal Piano Marchisio - 16 maggio 2010
La Cima delle Saline dalla Cima della Brignola - 30 maggio 2010
Poco sotto il Passo delle Saline - 3 giugno 2010
Sopra il Passo delle Saline: l'erto pendio che conduce in vetta - 3 giugno 2010
Un tratto della dorsale Mondolè-Brignola fotografata dalla Cima delle Saline - 3 giugno 2010
Panorama verso il Mongioie dalla Cima delle Saline - 3 giugno 2010
Una bella cornice di neve orna il costone sommitale delle Saline - 3 giugno 2010
Il Vallone delle Masche dalla Cima delle Saline. Laggiù in fondo, il Rifugio Mondovì ed il Piano Marchisio - 3 giugno 2010
La Cima Pian Ballaur dalle Saline. Le fa da cornice la bastionata del Bego - 3 giugno 2010
Il Colle del Pas ed il massiccio del Marguareis dalla Cima Pian Ballaur - 3 giugno 2010
La "dolomitica" parete nord delle Saline - 3 giugno 2010
La conca carsica di Piaggia Bella. Lassù in alto, cupo ed in ombra, il Colle del Pas - 3 giugno 2010
Sopra il Passo delle Mastrelle. I prati sono tappezzati di ranuncoli bianchi - 3 giugno 2010
Il Passo delle Mastrelle - 3 giugno 2010
La bastionata rocciosa che sorregge a sud-est l'altipiano Saline-Ballaur - 28 agosto 2010
Salendo verso il canale sud-est - 28 agosto 2010
Poco sotto il ciglio dell'altipiano Saline-Ballaur - 28 agosto 2010
Sul bordo dell'altipiano Saline-Ballaur: di fronte la parete rocciosa sotto la quale corre il canale sud-est - 28 agosto 2010
Salendo dal ciglio dell'altipiano verso la Cima delle Saline - 28 agosto 2010
L'imponente e "dolomitica" parete rocciosa che sorregge a sud-est l'altipiano Saline-Ballaur - 28 agosto 2010
Il Mongioie fotografato dalla cresta meridionale delle Saline - 28 agosto 2010
Cima delle Saline: sullo sfondo, in basso a sinistra, la Cima Cars - 28 agosto 2010
Cima delle Saline: in basso a sinistra il solco vallivo dell'Ellero - 28 agosto 2010
La Cima Cars e la pianura cuneese dalla vetta delle Saline - 28 agosto 2010
Il Mondolè visto dalla Cima delle Saline - 28 agosto 2010
Panorama verso sud dalla cresta meridionale delle Saline: sullo sfondo la Cima Bertrand - 28 agosto 2010
La cresta meridionale della Cima delle Saline - 28 agosto 2010
Visione dall'alto del canale sud-est - 28 agosto 2010
Dentro al canale sud-est: la salita (e la discesa) di questo canale va affrontata con la dovuta attenzione per la presenza di placche di roccia di pessima qualità. Il grado di difficoltà è valutabile in EE / F. A sinistra del canale si puo' salire più agevolmente su terreno misto di rocce ed erba - 28 agosto 2010
Panorama verso sud dalla base del canale sud-est - 28 agosto 2010
Scendendo verso la croce "Pastorelli": in alto il canale di sud-est ancora in ombra. La presenza della grande parete aggettante fa si che nel canale la neve rimanga fino a tarda primavera - 28 agosto 2010
Il grazioso villaggio brigasco di Carnino Superiore - 20 maggio 2011
La Conca di Piaggiabella racchiude un sistema carsico tra i più estesi d'Italia che si sviluppa nel sottosuolo per oltre 40 km - 20 maggio 2011
Il Colle del Pas chiude a nord la Conca di Piaggiabella e separa la Val Tanaro dalla Valle Ellero - 20 maggio 2011
La Cima Bozano dalla Conca di Piaggiabella - 20 maggio 2011
La Cima Bozano dalla Conca di Piaggiabella - 20 maggio 2011
La Capanna Scientifica Saracco-Volante, costruita nel 1967 dal Gruppo Speleologico Piemontese - 20 maggio 2011
Il versante sud del Colle del Pas parzialmente innevato - 20 maggio 2011
Il Passo delle Saline fotografato dal vallone che scende a Carnino Inferiore - 20 maggio 2011
La croce di ferro in memoria di Elisabetta Pastorelli, morta in una tormenta di neve il 3 dicembre 1883. In basso, la Gola delle Saline - 20 maggio 2011
Crocevia di sentieri in località Tetti delle Donzelle sopra Carnino Inferiore. A destra si sale alla vicina Colla di Carnino e si prosegue poi per il non lontano Rifugio Mongioie. L'itinerario di sinistra entra invece nella Gola delle Saline (dopo essere passato poco sopra il Rifugio Ciarlo-Bossi) e risale il vallone fino all'omonimo passo - 20 maggio 2011
Il canale sud-est delle Saline (ancora in ombra) sovrastato dall'imponente parete rocciosa - 20 settembre 2011
Il canale sud-est delle Saline visto dalla base. La prospettiva della foto inganna (il canale sembra quasi verticale): in realtà sale con una pendenza media di circa 40 gradi - 20 settembre 2011
Panorama dalla vetta delle Saline in una mattinata limpidissima: dietro al Marguareis si staglia nitida la catena delle Marittime dal Gelas all'Argentera - 20 settembre 2011
Panorama dalla vetta delle Saline in una mattinata limpidissima: dietro alla Cima Cars si distende la piana cuneese - 20 settembre 2011
La croce in ferro in vetta alle Saline si staglia nel cielo limpido - 20 settembre 2011
Scendendo dal Passo delle Saline verso Carnino: nella foto l'alpeggio Gias delle Saline - 20 settembre 2011
La grande bastionata orientale delle Saline vista dai pascoli dell'omonimo gias - 20 settembre 2011
La Cima delle Saline fotografata dal sentiero poco sopra il Rifugio Ciarlo-Bossi - 20 settembre 2011
La Capanna Saracco-Volante situata nella conca carsica di Piaggia Bella. In alto a destra il Colle del Pas - 11 maggio 2012
La bastionata nord-occidentale della Cima Pian Ballaur vista dalla conca del Biecai - 11 maggio 2012
Scendendo dal Colle del Pas verso la conca del Lago Biecai - 11 maggio 2012
Il Lago Biecai pieno d'acqua grazie allo scioglimento delle nevi e alle abbondanti precipitazioni di questa primavera: essendo situato in una zona altamente carsica, in estate il lago scompare trasformandosi in una torbiera - 11 maggio 2012
La Cima delle Masche (in alto a sinistra) fotografata dal Rifugio Mondovì: a destra delle Masche spunta la Cima delle Saline - 11 maggio 2012
Il Rifugio Havis de Giorgio-Mondovì nell'alta Valle Ellero: completamente ristrutturato nel 2008, è dedicato alla memoria dell'alpinista monregalese Havis de Giorgio caduto eroicamente nell'Africa Orientale Italiana il 7 marzo 1939 - 11 maggio 2012
Il versante nord-orientale delle Saline visto dal sentiero che dal Rifugio Mondovì sale al Passo delle Saline - 11 maggio 2012
Scendendo dalla Cima delle Saline lungo il suggestivo tracciato che passa sotto la grande parete sud-est - 11 maggio 2012
Panorama dal Colle del Pas sull’alta valle dell’Ellero: al centro il piccolo Lago Rataira; in fondo a destra il Mondolè - 24 agosto 2014
La Cima delle Saline e il suggestivo Vallone delle Masche visti dalla Cima Pian Ballaur - 24 agosto 2014
Il Colle del Pas e il massiccio del Marguareis fotografati dalla Cima Pian Ballaur - 24 agosto 2014
Il grande costone che, da Cima Pian Ballaur, procede in direzione sud fino al Monte Pian Ballaur per poi scendere ripidamente verso la Conca dei Solai - 24 agosto 2014
L’ampia insellatura del Colle del Pas vista dal Monte Pian Ballaur - 24 agosto 2014
Il grande costone meridionale della Ballaur: in alto a destra il Monte Pian Ballaur; in fondo a sinistra la Cima Pian Ballaur - 24 agosto 2014
Al Colle del Pas al termine della discesa da Cima Pian Ballaur: il Colle del Pas mette in comunicazione l’alta Val Tanaro con l’alta Valle Ellero - 24 agosto 2014
Distese di prati tra il Gias delle Saline e il Passo delle Saline - 31 maggio 2015
Palina segnaletica al Passo delle Saline sulla displuviale Tanaro-Ellero - 31 maggio 2015
Sulla Cima delle Saline tra nuvole, nebbie e squarci d’azzurro - 31 maggio 2015
Residui nevai sul piccolo altipiano carsico che si estende tra la Cima delle Saline e la Cima Pian Ballaur - 31 maggio 2015
Il versante occidentale della Cima delle Saline visto dalla Pian Ballaur - 31 maggio 2015
Tra le case in pietra di Carnino Superiore, piccolo villaggio di montagna appartenente al Comune di Briga Alta - 31 maggio 2015
I nuovi segni bianco-rossi della variante che dal Gias delle Saline conduce alla Cima delle Saline passando per il Colle degli Arpetti (in alto leggermente a sinistra) - 18 giugno 2016
Sulla variante di salita alla Cima delle Saline poco sotto il Colle degli Arpetti - 18 giugno 2016
Grandioso ambiente carsico sopra il Colle degli Arpetti; in alto la Cima delle Saline - 18 giugno 2016
Nevaio in prossimità del colle tra la Cima delle Saline e la Cima Pian Ballaur - 18 giugno 2016
La conca di Pian Marchisio e il Rifugio Havis de Giorgio-Mondovì fotografati dalla Cima delle Saline - 18 giugno 2016
Il Vallone delle Masche e la Cima delle Saline visti dalla Pian Ballaur - 18 giugno 2016
Scendendo dalla Cima Pian Ballaur verso il Colle del Pas; in alto il Marguareis e, sullo sfondo, le Marittime - 18 giugno 2016
Al Colle del Pas sullo spartiacque Tanaro-Ellero - 18 giugno 2016
Il Lago Rataira e il Mondolè (in alto a destra) fotografati dal Colle del Pas - 18 giugno 2016
Scendendo dal Colle del Pas verso il Passo delle Mastrelle - 18 giugno 2016
Il marcato cambio di pendenza sotto il Passo delle Mastrelle e, giù in basso, il Vallone di Carnino - 18 giugno 2016
Tra le caratteristiche case in pietra con i balconi in legno di Carnino Superiore - 18 giugno 2016
La parete nord-est delle Saline vista dal sentiero che dall’omonimo passo scende verso il Rifugio Mondovì - 11 giugno 2017
Il Rifugio Havis De Giorgio-Mondovì in alta Valle Ellero: ristrutturato nel 2008, è dedicato alla memoria dell'alpinista monregalese e medaglia d’oro Havis De Giorgio, caduto in A.O.I. nel 1939 - 11 giugno 2017
Splendide fioriture di rododendri sopra il Rifugio Mondovì e, in alto al centro, la Punta Havis De Giorgio - 11 giugno 2017
La conca che ospita il lago effimero del Biecai completamente asciutta - 11 giugno 2017
Il piccolo Lago Rataira che si incontra nella salita tra il Rifugio Mondovì e il Colle del Pas - 11 giugno 2017
Il versante orientale della Cima Pian Ballaur vista dall’ampia insellatura che la separa dalle Saline - 11 giugno 2017
Il Lago Biecai ancora pieno: le sue acque tendono a filtrare nel sottosuolo carsico per cui in estate è generalmente asciutto - 17 giugno 2018
La Punta Havis De Giorgio vista dal Rifugio Mondovì - 17 giugno 2018
Le sorgenti dell’Ellero nell’amena conca prativa a monte del Rifugio Mondovì - 17 giugno 2018
La Cima delle Saline vista dal sentiero che dalle sorgenti dell’Ellero sale al Passo delle Saline - 17 giugno 2018
Il Passo delle Saline visto dal versante dell’Ellero - 17 giugno 2018
L’imponente e “dolomitica” parete sud-est delle Saline sotto la quale passa un’interessante variante per raggiungere la vetta (tacche sbiadite arancioni) - 17 giugno 2018

 

Home  /  I monti  /  Fiori di montagna  /  Panorami  /  I parchi'lemiegite'  /  Cartine  / GPSDiario escursioni  /  Webcam  /  Link  /  Contatti