Escursionismo in Liguria: le schede dei monti

HOMEPAGE ESCURSIONISMO IN LIGURIA

Sillara m. 1861 Losanna m. 1856 Bragalata m. 1835

Sugli itinerari descritti l'autore ha cercato di essere preciso per quanto possibile. Tuttavia non si assume alcuna responsabilità e raccomanda la consultazione delle carte escursionistiche.
Per questa escursione si consiglia la CARTA DEI SENTIERI E RIFUGI - PARCO DEL GIGANTE APPENNINO REGGIANO PARMENSE E LUNIGIANA - EDIZIONI MULTIGRAPHIC

Gli itinerari e le cartine

PRATO SPILLA (1320) - MONTE BRAGALATA (1835) - MONTE LOSANNA (1856) - MONTE SILLARA (1861)

Tempo di salita: ore 2.45 al Monte Bragalata e Monte Losanna + ore 0.50 al Monte Sillara
Tempo totale: ore 6.45
Segnavia: 707 da Prato Spilla al Passo del Giovarello; 00-G.E.A. dal Passo del Giovarello al Monte Sillara; 00-G.E.A. dal Monte Sillara al Passo del Giovarello; 705-G.E.A. dal Passo del Giovarello a Prato Spilla



Dal parcheggio di Prato Spilla (1320) si imbocca sulla destra il sentiero 707 che si snoda abbastanza pianeggiante nel bosco di faggi e che conduce al lago artificiale di Ballano (1341). Si aggira il lago e si sale ripidamente su un tratturo di pietre e cemento fino ad una sella oltre la quale si scende in breve al Lago Verde (1507). Dal lago si risale l'ampio vallone fino a raggiungere il crinale di spartiacque in corrispondenza del Passo Giovarello (1754), poco sopra il Lago Martini. Proseguendo sul filo del crinale lungo il sentiero 00-G.E.A. si raggiungono tre quote vicinissime tra loro: la prima è il Monte Bragalata (1835), l'ultima è il monte Losanna (1856). La quota centrale (1855) curiosamente non ha nome pur essendo più significativa delle altre in quanto nodo orografico su cui confluisce una dorsale proveniente dalla Lunigiana.
Superato il Losanna si scende al Passo Compione (1794) e, seguendo sempre il sentiero di cresta 00-G.E.A., si sale infine alla vetta del monte Sillara (1861).
Al ritorno si percorre a ritroso l'itinerario 00-G.E.A. fino al Passo Giovarello. Al passo si abbandona il crinale e si segue il sentiero 705-G.E.A. che scende nel vallone del Rio della Spilla. Il sentiero passa per la Capanna Biancani oltre la quale si segue la pista di sci fino a Prato Spilla.


 
Le immagini
Incredibile innevamento a Prato Spilla (foto di Claudio Bertolini) - 15 febbraio 2009
Prato Spilla: la partenza del sentiero per il Lago Ballano - 29 aprile 2010
Il Lago Ballano - 29 aprile 2010
Paline segnaletiche in prossimità del Lago Verde - 29 aprile 2010
Il Lago Verde ancora parziamente ghiacciato - 29 aprile 2010
Il vallone che dal Lago Verde conduce sul crinale di spartiacque - 29 aprile 2010
Il Lago Verde - 29 aprile 2010
La sagoma tondeggiante del Monte Bragalata - 29 aprile 2010
Salendo al Passo Giovarello - 29 aprile 2010
Il Monte Torricella che divide il vallone del Rio della Spilla dal vallone dei laghi Verde e Ballano - 29 aprile 2010
Il crinale di spartiacque con la vetta del Monte Bragalata - 29 aprile 2010
Il Monte Torricella - 29 aprile 2010
Pendii innevati a ridosso del crinale - 29 aprile 2010
Ottimo innevamento sul versante emiliano - 29 aprile 2010
Panorama dal crinale nei pressi del Passo Giovarello: sullo sfondo l'Alpe di Succiso - 29 aprile 2010
Poco sotto il crinale in corrispondenza del Passo Giovarello - 29 aprile 2010
Il piccolo Lago Martini completamente ghiacciato - 29 aprile 2010
Il Lago Martini - 29 aprile 2010
Il Lago Martini sembra un piccolo laghetto alpino - 29 aprile 2010
Ambiente suggestivo a ridosso del crinale di spartiacque - 29 aprile 2010
Panorama dal Monte Bragalata: sullo sfondo, poco nitidi, il Ventasso e l'Alpe di Succiso - 29 aprile 2010
Sulla vetta del Monte Bragalata - 29 aprile 2010
La quota 1855 (a sinistra) e il Monte Losanna (a destra) fotografati dalla cima del Bragalata. Nel passato queste tre quote erano identificate con un unico toponimo. Oggi si assegna all'elevazione occidentale il nome Losanna e a quella orientale Bragalata. Curiosamente la gobba centrale (quota 1855) non ha nome (nonostante sia la più significativa in quanto nodo orografico) - 29 aprile 2010
Il Vallone del Rio dei Frasconi con i Laghi Compione dalla vetta del Monte Losanna - 29 aprile 2010
Panorama dal Monte Losanna: a destra il Vallone del Rio dei Frasconi con i Laghi Compione; l'ultima elevazione sullo sfondo, parzialmente innevata, è la cima del Sillara - 29 aprile 2010
Al Passo Compione - 29 aprile 2010
I Laghi Sillara completamente ricoperti di ghiaccio e neve - 29 aprile 2010
Il crinale verso il Monte Sillara - 29 aprile 2010
Il Monte Sillara - 29 aprile 2010
Il Monte Sillara degrada dolcemente sul versante emiliano e precipita a strapiombo su quello toscano - 29 aprile 2010
I Laghi Sillara fotografati dall'omonima cima - 29 aprile 2010
La croce sul Monte Sillara - 29 aprile 2010
Dopo il Sillara l'arcigno crinale prosegue tormentato verso il Marmagna e l'Orsaro - 29 aprile 2010
In vetta al Monte Sillara - 29 aprile 2010
I Laghi Sillara ancora completamenti ghiacciati - 29 aprile 2010
Il Monte Sillara visto dagli omonimi laghi - 29 aprile 2010
Paesaggio suggestivo nella conca dei Laghi Sillara: non sembra proprio di essere in Appennino - 29 aprile 2010
Il Lago Compione - 29 aprile 2010
Fioritura di crochi sotto il Bragalata - 29 aprile 2010
Il Passo Giovarello tra i monti Bragalata e Bocco - 29 aprile 2010
La piccola stazione sciistica di Prato Spilla in alta Valle Cedra - 29 aprile 2010
Laghetto artificiale a Prato Spilla - 29 aprile 2010
   
Prato Spilla - 29 aprile 2010
   
Home  /  I monti  /  Fiori di montagna  /  Panorami  /  I parchi'lemiegite'  /  Cartine  / GPSDiario escursioni  /  Webcam  /  Link  /  Contatti